Il miele, un dolcificante naturale dalle numerose proprietà

Il miele viene prodotto dalle api a partire dal nettare di alcuni fiori.

Risultati immagini per apis mellifera

Dal punto di vista nutrizionale comporta alcune importanti proprietà, infatti non contiene solo zuccheri semplici (glucosio e fruttosio), ma anche numerose vitamine, minerali e altre sostanze con potere antiossidante. Per questo motivo il miele rappresenta, in cucina, un ottimo sostituto dello zucchero bianco, comporto solamente da glucosio e fruttosio.

Risultati immagini per honey

Tra i minerali presenti nel miele i principale sono il Potassio, il Fosforo, il Calcio, il Ferro e il Manganese. I mieli più chiari sono tendenzialmente più poveri di minerali. Ci sono inoltre altre sostanze come antociani, flavonoidi e carotenoidi, che sono potenti antiossidanti e che ne conferiscono l’aroma.

honey-318171_960_720.jpg

Il miele è un alimento molto energetico, ha una digestione facile, per questo motivo sembra essere adatto per aumentare le riserve energetiche dell’organismo, in caso per esempio di performance sportiva.

Rispetto al comune zucchero da cucina, il miele ha meno calorie e un maggior potere dolcificante, grazie anche alla presenza di  composti come carotenoidi e polifenoli.

Esistono diversi tipi di miele a seconda della specie vegetale e del luogo di produzione; questo porta a diversi colori, aromi e sapori.

  •  miele millefiori: non presenta una varietà floreale dominante, ha un sapore delicato
  • miele d’acacia: ha un sapore delicato, proprietà lassative, antinfiammatorie e disintossicanti per il fegato
  • miele di agrumi: prodotto principalmente in centro-sud Italia, presenta proprietà spasmodiche e sedative
  • miele di castagno: ha un sapore intenso e un gusto leggermente amaro, aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali
  • miele di tiglio: ha un sapore tendenzialmente balsamico, con proprietà sedative e calmanti

Risultati immagini per honey

Il miele è indicato come sostituto dello zucchero bianco per la minore quantità di calorie e un maggior contenuto di minerali, ma è comunque una fonte di zuccheri semplici, che devono essere assunti con moderazione nella dieta.

Si consiglia di non usare il miele come dolcificante all’interno di bevande troppo calde, perchè il calore porta alla perdita di gran parte delle proprietà nutrizionali.

Occorre prestare maggiore attenzione al consumo di miele in caso di alcune patologie, come ad esempio il diabete, in cui bisogna tener sotto controllo l’apporto di zuccheri semplici.

miele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...